Calore/freddo con certificazione naturemade

Il marchio di qualità naturemade consente la certificazione di prodotti di riscaldamento o raffreddamento rinnovabili o ecologici. Il fattore scatenante del crescente interesse per questi prodotti è l’esigenza di un approvvigionamento tramite reti termiche rispettose del clima ed ecologiche.

Come funziona la certificazione naturemade per il calore e il freddo?

Come per tutti i sistemi energetici certificabili naturemade, anche per le reti termiche la produzione e la fornitura di energia sono esaminate separatamente.

A livello di produzione viene certificata la quantità di energia immessa nella rete termica da una centrale energetica. Spesso questa procedura viene definita come certificazione di un impianto.

Sul piano della fornitura viene certificata la fornitura di energia finale. Questi prodotti con certificazione naturemade garantiscono alla clientela che l’energia erogata proviene al 100% da fonti certificate naturemade. Un prodotto termico naturemade può comprendere calore o freddo da diversi impianti (a condizione che la loro produzione sia certificata naturemade).

Nuovi criteri naturemade star per le pompe di calore ad acqua freatica

Con la certificazione del teleriscaldamento/teleraffreddamento ecologico, in particolare del teleriscaldamento naturemade star da acqua freatica, l’offerta di certificazione naturemade star si è arricchita di un nuovo sistema energetico.

Eniwa AG gestisce ad Aarau le due centrali energetiche di Torfeld e Kasino che generano teleriscaldamento e teleraffreddamento utilizzando pompe di calore ad acqua freatica. Nel quadro di una collaborazione tra VUE ed Eniwa, nel 2021 è stato possibile elaborare i criteri di certificazione naturemade star, che integrano i criteri naturemade già esistenti per il teleriscaldamento.

Con gli impianti Eniwa di Torfeld (nella foto) e Kasino è stata certificata per la prima volta con il marchio naturemade star la generazione di calore e freddo con pompe di calore ad acqua freatica (foto: Eniwa).

 

Esempi di offerenti di calore e freddo naturemade

I seguenti fornitori offrono calore e/o freddo con certificazione naturemade (dati aggiornati al 2022):

  • Eniwa – fonte di calore/freddo: acqua freatica (centrali energetiche Torfeld e Kasino). Teleriscaldamento e teleraffreddamento con certificazione naturemade star.
  • Limeco – fonte di calore: impianto di incenerimento dei rifiuti (IIR) Limeco. Prodotto termico Regiowärme Pur+ con certificazione naturemade.

Un elenco aggiornato dei titolari di licenza che offrono calore e/o freddo naturemade è disponibile per il download nella colonna di destra.

Attuali possibilità di certificazione di calore e freddo

Attualmente, i criteri di certificazione sono disponibili per i seguenti tipi di impianti:

  • criteri naturemade: per impianti di incenerimento dei rifiuti IIR (è certificabile solo la quota rinnovabile, di norma il 50% della produzione di teleriscaldamento);
  • criteri naturemade star: per centrali alimentate a legname, impianti di biogas con cogenerazione, pompe di calore ad acqua freatica e impianti solari termici;
  • criteri naturemade resources star: per IIR (può essere certificata l’intera produzione da rifiuti).

I criteri fondamentali della certificazione naturemade sono requisiti minimi in termini di efficienza energetica e fattori gestionali rispetto a politica aziendale e gestione energetica e ambientale. Ulteriori requisiti di naturemade star e naturemade resources star sono il bilancio ecologico e criteri ambientali integrativi relativi per es. al trattamento delle acque di scarico, alla protezione dell’aria, alla manutenzione degli impianti e al monitoraggio.

I criteri naturemade per il calore e il freddo sono parte integrante delle direttive per la certificazione naturemade. La VUE prende come riferimento le esigenze delle AAE e sviluppa le varie offerte di certificazione e i diversi criteri su richiesta. Nel caso in cui in futuro emergesse la domanda di una certificazione di ulteriori tipi di impianti, i criteri sarebbero integrati di conseguenza.